Jet-lag: 3 metodi naturali per riprendersi da un lungo viaggio

Jet-lag: 3 metodi naturali per riprendersi da un lungo viaggio

riprendersi dal jet lag con metodi naturali
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Se hai fatto un lungo viaggio – soprattutto in aereo – forse anche tu hai sperimentato il celebre jet-lag. Ma di cosa si tratta?

Il jet-lag è come un piccolo smarrimento temporaneo del sonno e del nostro ritmo biologico interno a cui possiamo andare incontro spesso durante lunghi viaggi attraverso vari fusi orari. È un po’ come se il nostro orologio interno si trovasse momentaneamente fuori sincrono con il nuovo orario del luogo in cui ci troviamo, creando così una sorta di danza di adattamento.

Anche se i sintomi non sono certo gravi, il jet-lag può però causare stanchezza, irritabilità e difficoltà nel concentrarsi e nel dormire, causandoci così disagi fisici e mentali che possono colpire sia i viaggiatori abituali che quelli occasionali, compromettendo di conseguenza la qualità della nostra esperienza di viaggio e il nostro benessere generale.

Ma passiamo alle buone notizie: esistono infatti diversi metodi completamente naturali che possono essere adottati per alleviare i sintomi del jet-lag e aiutare il corpo ad adattarsi più rapidamente al nuovo fuso orario. E in questo articolo andremo a scoprire proprio quelli più efficaci.

Cos’è il jet-lag

Il jet-lag è un disturbo temporaneo del sonno e del ritmo circadiano che può verificarsi quando si attraversano rapidamente più fusi orari soprattutto durante i lunghi viaggi in aereo. Il nostro corpo ha infatti un orologio biologico interno, noto appunto come ritmo circadiano, che regola una serie di funzioni biologiche, tra cui i cicli sonno-veglia, la temperatura corporea e la produzione di ormoni.

Questo ritmo è strettamente sincronizzato con il ciclo naturale di luce e buio, che influisce sulla nostra percezione del momento di dormire e svegliarsi.

Ma che succede quando ci spostiamo attraverso fusi orari diversi?

Soprattutto – ma non solo – quando viaggiamo da est a ovest o da ovest a est, il nostro orologio biologico può essere sconvolto e richiedere così diverso tempo per adattarsi al nuovo ambiente. Questo disallineamento temporaneo tra il nostro orologio biologico interno e il nuovo fuso orario è proprio ciò che comunemente chiamiamo jet-lag.

Quali sono i sintomi del jet-lag

I sintomi del jet-lag possono variare da persona a persona e dipendono da una serie di fattori tra cui ad esempio la direzione del viaggio (est-ovest/ovest-est), la durata del viaggio, la nostra età, il nostro stato di salute, il nostro stile di vita e così via. In linea di massima, però, i sintomi più comuni che appaiono con il jet-lag sono stanchezza, disturbi del sonno, irritabilità, difficoltà di concentrazione e disorientamento temporale.

Uno dei sintomi più evidenti del jet-lag è infatti proprio la sensazione di stanchezza e affaticamento, che può essere particolarmente intensa durante le ore diurne nel nuovo fuso orario e rendendo difficile mantenere alti livelli di energia e vitalità. Molte persone sperimentano anche difficoltà nel dormire o nel mantenere un sonno profondo e riposante durante le prime notti nel nuovo fuso orario.

Un altro sintomo frequente è il disorientamento e la confusione. Il cambiamento repentino di fusi orari può infatti confondere il nostro orologio biologico interno portando quindi a una sensazione generale di disorientamento e confusione temporale che possono rendere difficile orientarsi nello spazio e nel tempo ma anche influenzare negativamente la nostra capacità di concentrarci o di pensare chiaramente.

Ma anche a livello fisico possiamo avere dei problemi. Molte persone, infatti, possono sperimentare anche disturbi gastrointestinali durante il periodo di adattamento al nuovo fuso orario, come ad esempio nausea, crampi addominali, diarrea o costipazione. E i cambiamenti nei ritmi di alimentazione e di digestione durante il viaggio possono accentuare o aggravare questo sintomo.

La soluzione al jet-lag non è certo quella di rimanere sempre a casa. Possiamo infatti adottare alcune soluzioni naturali molto efficaci che vanno a ridurre – se non a eliminare – tutti gli effetti spiacevoli del jet-lag così che possiamo goderci al massimo il nostro viaggio.

Vediamo allora quali sono questi metodi naturali.

3 metodi per superare il jet-lag

1. Recupera il ritmo con alimentazione, sonno e luce

Una delle strategie fondamentali per superare il jet-lag è regolare il ritmo circadiano attraverso la corretta alimentazione, una routine pre-sonno e una giusta esposizione alla luce.

Cerca di avvicinare il più possibile i tuoi orari interni con quelli dell’ora locale, in particolare l’orario dei pasti e del sonno. Durante il viaggio e dopo essere arrivati a destinazione è consigliabile consumare pasti leggeri e ben bilanciati secondo l’ora locale. Evita invece la caffeina e l’alcol, che possono influire negativamente sul sonno, ed evita anche anche pasti troppo abbondanti, pesanti o ricchi di grassi, soprattutto prima di andare a dormire.

Prima di andare a letto, creati una routine rilassante come la lettura di un buon libro, l’ascolto di musica tranquilla o pratiche di rilassamento come lo yoga e la meditazione, e mantieni nella stanza una temperatura confortevole, non troppo calda né troppo fredda, ed evita l’utilizzo di dispositivi elettronici come smartphone, computer o televisori.

La luce blu emessa da questi dispositivi può infatti interferire con la produzione di melatonina, l’ormone del sonno, ritardando il processo di addormentamento e compromettendo la qualità del sonno durante la notte.

Durante il giorno, invece, passa più tempo possibile all’aria aperta ed esponi il tuo corpo alla luce naturale perché questa svolge un ruolo cruciale nel regolare il ritmo circadiano.

La luce naturale contiene infatti informazioni importanti per il nostro orologio biologico interno, segnalando al nostro corpo quando è il momento di essere svegli e quando è il momento di dormire. Passare del tempo all’aperto durante le ore diurne può quindi aiutare a sincronizzare il tuo orologio biologico con il nuovo fuso orario, contribuendo così a ridurre notevolmente i sintomi del jet-lag e la sua durata.

2. Scegli il trattamento del rituale del sonno

Anche i massaggi rilassanti, in particolare quelli pensati per i disturbi del sonno, possono essere molto efficaci per superare il jet-lag, come ad esempio il Rituale del Sonno, il nuovo trattamento Comfort Zone offerto da Calmamente, progettato per rigenerare corpo e mente.

Si articola attraverso tre percorsi sensoriali distinti:

  • Il tatto, che utilizza una serie di manipolazioni manuali ispirate all’Ayurveda del Kerala, India, e al tradizionale massaggio indonesiano Sea Malay
  • L’olfatto, grazie agli oli essenziali che inducono relax e favoriscono il benessere fisico e mentale attraverso l’aromaterapia
  • Il suono, con il Tranquillity™ Sound che accompagna l’intero trattamento, aiutando a distendere i nervi e a promuovere un profondo senso di calma.

Tutte queste caratteristiche rendono il Rituale del Sonno particolarmente indicato sia per tutti coloro che lottano con lo stress, hanno difficoltà a rilassarsi e soffrono frequentemente di insonnia ma anche per chi ha appena affrontato un lungo viaggio in aereo e deve recuperare rapidamente dal jet-lag.

3. Fai una sessione di floating

Uno dei metodi naturali più efficaci in assoluto per contrastare i sintomi del jet-lag e favorire il recupero fisico e mentale dopo un lungo viaggio è senza dubbio il floating.

Il floating, noto anche come floating therapy o terapia del galleggiamento, si basa infatti su un rilassamento completo in una vasca di acqua salata densa di sale Epsom, che permette al corpo di galleggiare senza sforzo. Questo ambiente privo di stimoli sensoriali offre un’esperienza di totale isolamento e tranquillità, creando un’opportunità unica per rilassarsi profondamente e liberare la mente dalle tensioni accumulate.

La combinazione di acqua calda e alta concentrazione di sale permette inoltre al corpo di sperimentare una sensazione di peso zero, alleviando la pressione sulle articolazioni e i muscoli, riducendo il dolore e migliorando la circolazione. E lo stato di profondo benessere che si prova riduce lo stress, l’ansia e migliorare il sonno, tutti benefici che aiutano a contrastare i sintomi del jet-lag.

Partecipare a una sessione di floating poco dopo essere arrivati a destinazione o nei giorni successivi al viaggio può quindi aiutare il corpo a recuperare più rapidamente dal jet-lag e a ritrovare un equilibrio naturale. Prenota ora la tua sessione di floating.

Riflessioni finali

Il jet-lag è un disturbo comune che può compromettere il nostro benessere durante i viaggi. Ma come abbiamo visto, esistono diverse strategie efficaci per affrontarlo e minimizzarne gli effetti, dai rituali del sonno alla terapia del floating passando dalla corretta alimentazione alle passeggiate all’aperto: ci sono davvero molte opzioni disponibili per aiutarci a recuperare rapidamente e a godere appieno dei nostri viaggi!

E se hai bisogno di un percorso per la tua situazione specifica, noi di Calmamente siamo sempre disponibili a fornire soluzioni personalizzate per tutte le esigenze, sia che tu stia cercando un trattamento mirato per contrastare il jet-lag, sia se semplicemente desideri un momento di relax e rigenerazione.

Per ulteriori informazioni sui nostri servizi e per prenotare una appuntamento, non esitare a contattarci. Puoi trovarci presso la nostra sede, chiamarci al numero 0883-891225 oppure contattarci direttamente tramite WhatsApp utilizzando l’icona disponibile in fondo alla pagina.

Non vediamo l’ora di sentirti!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Prendi la vita senza fretta.
Dedicati un momento calmamente.

Prendi la vita senza fretta.
Dedicati un momento
Calmamente®.

Resta sempre aggiornata,
seguici sui nostri social

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Contattaci su Whatsapp