Rilassa corpo, mente e anima

Ricerche e articoli scientifici
sulla Floating therapy

ricerche scientifiche floating therapy

AGOSTO 2023

Anoressia nervosa - L'impatto della terapia di galleggiamento sull'immagine corporea e sull'ansia nell'anoressia nervosa: uno studio randomizzato di efficacia clinica

I disturbi dell’immagine corporea e l’ansia sono caratteristiche fondamentali dell’anoressia nervosa (AN), un disturbo psichiatrico con uno dei più alti tassi di mortalità. Questo studio ha esaminato l’efficacia di un nuovo trattamento non farmacologico , il galleggiamento-REST (terapia di stimolazione ambientale ridotta) sui disturbi dell’immagine corporea e sull’ansia nei pazienti ricoverati con AN.

Risultati – Lo studio attuale è il primo studio randomizzato e controllato che esamina gli effetti del galleggiamento-REST negli individui con AN. Abbiamo scoperto che i pazienti ricoverati in AN randomizzati al floatation-REST hanno sperimentato riduzioni acute dei disturbi dell’immagine corporea e dell’ansia rispetto a un gruppo trattato come al solito. Inoltre, la valutazione longitudinale delle traiettorie della malattia ha rivelato differenze di gruppo tali che il gruppo di galleggiamento-REST presentava disturbi dell’immagine corporea significativamente inferiori a sei mesi dall’intervento…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2023

Terapia di stimolazione ambientale ridotta (REST) ​​nell'ansia e nella depressione: uno studio di campionamento dell'esperienza

75 adulti con ansia e/o depressione sono stati randomizzati per completare 6 sessioni di REST (REST in piscina, preferibilmente REST in piscina o REST su sedia). Gli effetti post-REST sono stati monitorati utilizzando il campionamento dell’esperienza su uno smartphone con un sondaggio di dieci elementi somministrato in 6 punti temporali per ciascuna sessione (ovvero, immediatamente prima e dopo REST e poi 4, 8, 24 e 48 ore dopo). Utilizzando l’analisi delle componenti principali , le risposte agli elementi del sondaggio al basale sono state ridotte ad ampi gruppi di sintomi di ansia, depressione e serenità e sono state utilizzate in modelli lineari a effetti misti per determinare l’entità e il decorso temporale degli effetti post-REST.

Risultati – Il REST è stato associato a diminuzioni significative di ansia e depressione e ad aumenti significativi della serenità, con effetti che durano per 48 ore. L’esposizione ripetuta al REST è stata associata a livelli basali di ansia più bassi nelle sessioni successive…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2022

Esplorare gli effetti cardiovascolari acuti di Floatation-REST

Un gruppo combinato di 57 partecipanti è stato sottoposta a una sessione di galleggiamento di 90 minuti e ha guardato un film sulla natura di 90 minuti. Rispetto alla condizione del film, il Floatation-REST ha abbassato significativamente la pressione arteriosa diastolica e sistolica, così come la frequenza respiratoria…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

FEBBRAIO 2022

Il riposo di galleggiamento acuto migliora il recupero percepito dopo uno stress da esercizio di resistenza ad alta intensità negli uomini allenati

Il Floatation-REST ha attenuato significativamente il dolore muscolare durante il recupero (p = 0,035) con la massima differenza di trattamento immediatamente dopo l’intervento (p = 0,002, ES = 1,3). Differenze significative di norepinefrina (p = 0,028, ES = 0,81) e testosterone (p = 0,028, ES = 0,81) subito dopo il trattamento hanno rivelato modificazioni delle vie di segnalazione neuroendocrine che erano accompagnate da maggiori miglioramenti nei disturbi dell’umore (p = 0,029, ES = 0,81 ) e fatica (p = 0,001, ES = 1,04). Poiché non sono stati osservati effetti avversi e benefici significativi e significativi, il Floatation-REST può rivelarsi un intervento prezioso per gestire il dolore e migliorare la prontezza delle prestazioni dopo l’esercizio.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

APRILE 2021

Togliere il corpo dalla mente: diminuzione della connettività funzionale tra le reti somatomotorie e in modalità predefinita dopo il Floatation-REST

Utilizzando un disegno controllato randomizzato (Figura 1 ), i partecipanti sono stati sottoposti a fMRI prima e dopo aver completato tre sessioni di Floatation-REST (“Float-REST”) o Zero-Gravity Chair (“Chair-REST”). Coerentemente con studi precedenti (…), Float-REST ha indotto aumenti di serenità (…) e diminuzioni dello stato di ansia (…) che erano significativamente maggiori di quelle provocate da Chair-REST (…). I soggetti hanno anche riscontrato che Float-REST è significativamente più piacevole di Chair-REST ( t 46 = 3,02, p < 0,005; piacevolezza media ±  DSdella terza sessione Float-REST = 82,67 ± 11,27; terza seduta Chair-REST = 69,54 ± 18,08)…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

AGOSTO 2023

Anoressia nervosa - L'impatto della terapia di galleggiamento sull'immagine corporea e sull'ansia nell'anoressia nervosa: uno studio randomizzato di efficacia clinica

I disturbi dell’immagine corporea e l’ansia sono caratteristiche fondamentali dell’anoressia nervosa (AN), un disturbo psichiatrico con uno dei più alti tassi di mortalità. Questo studio ha esaminato l’efficacia di un nuovo trattamento non farmacologico , il galleggiamento-REST (terapia di stimolazione ambientale ridotta) sui disturbi dell’immagine corporea e sull’ansia nei pazienti ricoverati con AN.

Risultati – Lo studio attuale è il primo studio randomizzato e controllato che esamina gli effetti del galleggiamento-REST negli individui con AN. Abbiamo scoperto che i pazienti ricoverati in AN randomizzati al floatation-REST hanno sperimentato riduzioni acute dei disturbi dell’immagine corporea e dell’ansia rispetto a un gruppo trattato come al solito. Inoltre, la valutazione longitudinale delle traiettorie della malattia ha rivelato differenze di gruppo tali che il gruppo di galleggiamento-REST presentava disturbi dell’immagine corporea significativamente inferiori a sei mesi dall’intervento…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2023

Terapia di stimolazione ambientale ridotta (REST) ​​nell'ansia e nella depressione: uno studio di campionamento dell'esperienza

75 adulti con ansia e/o depressione sono stati randomizzati per completare 6 sessioni di REST (REST in piscina, preferibilmente REST in piscina o REST su sedia). Gli effetti post-REST sono stati monitorati utilizzando il campionamento dell’esperienza su uno smartphone con un sondaggio di dieci elementi somministrato in 6 punti temporali per ciascuna sessione (ovvero, immediatamente prima e dopo REST e poi 4, 8, 24 e 48 ore dopo). Utilizzando l’analisi delle componenti principali , le risposte agli elementi del sondaggio al basale sono state ridotte ad ampi gruppi di sintomi di ansia, depressione e serenità e sono state utilizzate in modelli lineari a effetti misti per determinare l’entità e il decorso temporale degli effetti post-REST.

Risultati – Il REST è stato associato a diminuzioni significative di ansia e depressione e ad aumenti significativi della serenità, con effetti che durano per 48 ore. L’esposizione ripetuta al REST è stata associata a livelli basali di ansia più bassi nelle sessioni successive…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2022

Esplorare gli effetti cardiovascolari acuti di Floatation-REST

Un gruppo combinato di 57 partecipanti è stato sottoposta a una sessione di galleggiamento di 90 minuti e ha guardato un film sulla natura di 90 minuti. Rispetto alla condizione del film, il Floatation-REST ha abbassato significativamente la pressione arteriosa diastolica e sistolica, così come la frequenza respiratoria…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

FEBBRAIO 2022

Il riposo di galleggiamento acuto migliora il recupero percepito dopo uno stress da esercizio di resistenza ad alta intensità negli uomini allenati

Il Floatation-REST ha attenuato significativamente il dolore muscolare durante il recupero (p = 0,035) con la massima differenza di trattamento immediatamente dopo l’intervento (p = 0,002, ES = 1,3). Differenze significative di norepinefrina (p = 0,028, ES = 0,81) e testosterone (p = 0,028, ES = 0,81) subito dopo il trattamento hanno rivelato modificazioni delle vie di segnalazione neuroendocrine che erano accompagnate da maggiori miglioramenti nei disturbi dell’umore (p = 0,029, ES = 0,81 ) e fatica (p = 0,001, ES = 1,04). Poiché non sono stati osservati effetti avversi e benefici significativi e significativi, il Floatation-REST può rivelarsi un intervento prezioso per gestire il dolore e migliorare la prontezza delle prestazioni dopo l’esercizio.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

APRILE 2021

Togliere il corpo dalla mente: diminuzione della connettività funzionale tra le reti somatomotorie e in modalità predefinita dopo il Floatation-REST

Utilizzando un disegno controllato randomizzato (Figura 1 ), i partecipanti sono stati sottoposti a fMRI prima e dopo aver completato tre sessioni di Floatation-REST (“Float-REST”) o Zero-Gravity Chair (“Chair-REST”). Coerentemente con studi precedenti (…), Float-REST ha indotto aumenti di serenità (…) e diminuzioni dello stato di ansia (…) che erano significativamente maggiori di quelle provocate da Chair-REST (…). I soggetti hanno anche riscontrato che Float-REST è significativamente più piacevole di Chair-REST ( t 46 = 3,02, p < 0,005; piacevolezza media ±  DSdella terza sessione Float-REST = 82,67 ± 11,27; terza seduta Chair-REST = 69,54 ± 18,08)…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

APRILE 2021

Terapia di galleggiamento per problemi di salute specifici

Gli studi esaminati hanno rivelato i benefici del galleggiamento, in particolare per quanto riguarda i partecipanti che soffrono di dolori muscolari, depressione, ansia, stress e disturbi del sonno. Sessantacinque persone hanno partecipato a uno studio di intervento sanitario preventivo, fluttuando 12 volte in un periodo di 7 settimane. I partecipanti con “dolore normale” non hanno riscontrato una differenza statisticamente significativa in questo studio. I pazienti nella categoria “peggior dolore” hanno sperimentato un beneficio significativo con la terapia di galleggiamento. Il dolore è stato valutato tramite una scala analogica visiva, prima e dopo la sessione di galleggiamento. Un’analisi descrittiva ha indicato che il “peggior dolore” è diminuito da 64,29 (SD=28,13) a 39,70 (SD=32,11) dopo il periodo di trattamento. I partecipanti alla ricerca hanno sottolineato come il loro dolore, incluso il dolore cronico, “era praticamente scomparso dopo il programma di galleggiamento di 12 sessioni. Hanno menzionato ulteriormente come si sentivano rilassati, dormivano meglio e nel complesso erano più felici e più sani…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GENNAIO 2020

Terapia di galleggiante (tecnica di stimolazione ambientale ristretta) ha un effetto sul sonno?

Alcune terapie descritte all’interno della medicina alternativa e complementare sono pubblicizzate come promotrici del sonno, incluso il galleggiamento-REST (Restricted Environmental Stimulation Technique). Flotation-REST induce un profondo rilassamento attraverso l’isolamento sensoriale in una vasca piena d’acqua ed è plausibilmente segnalato per mitigare i problemi di insonnia, che sono stati costantemente associati a stress, preoccupazione e eccitazione…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2019

La terapia di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento migliora il sonno e il recupero delle prestazioni negli atleti

Diciannove atleti di sport di squadra maschi allenati (età: 21 ± 2 anni) hanno completato due prove separate da sette giorni; FLOAT, che includeva un’ora di recupero FLOAT dopo l’esercizio, e CON, che includeva un’ora di recupero passivo dopo l’esercizio. Campioni di cortisolo salivare sono stati raccolti prima e dopo l’esercizio e dopo il recupero. Il sonno è stato monitorato tramite actigrafia del polso. È stato riscontrato che FLOAT migliora significativamente le prestazioni di CMJ (p = 0,05), 10 m di sprint (p = 0,01) e 15 m di sprint (p = 0,05) con effetti da piccoli a moderati ( d = 0,21–0,68 ) per  tutte le misure di performance, eccetto CMJ ( poco chiaro ), rispetto a CON. I risultati mostrano anche soglie pressione-dolore significativamente più elevate in tutti i siti muscolari (p <0,01) e MS e PF inferiori 12 ore dopo FLOAT (p <0,05). Tutte le misure del sonno hanno prodotto effetti da piccoli a grandi ( d  = 0,20–0,87) con una qualità del sonno percepita significativamente maggiore (p = 0,001) per lo studio FLOAT rispetto al CON. Non ci sono state differenze significative e una dimensione dell'effetto banale tra le prove per i cambiamenti nella concentrazione di cortisolo . Conclusione Il Floating può rivelarsi un metodo efficace per il recupero dell'esercizio, migliorando gli aspetti delle prestazioni, la soglia pressione-dolore, MS e PF percepiti e la qualità del sonno.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

APRILE 2021

Terapia di galleggiamento per problemi di salute specifici

Gli studi esaminati hanno rivelato i benefici del galleggiamento, in particolare per quanto riguarda i partecipanti che soffrono di dolori muscolari, depressione, ansia, stress e disturbi del sonno. Sessantacinque persone hanno partecipato a uno studio di intervento sanitario preventivo, fluttuando 12 volte in un periodo di 7 settimane. I partecipanti con “dolore normale” non hanno riscontrato una differenza statisticamente significativa in questo studio. I pazienti nella categoria “peggior dolore” hanno sperimentato un beneficio significativo con la terapia di galleggiamento. Il dolore è stato valutato tramite una scala analogica visiva, prima e dopo la sessione di galleggiamento. Un’analisi descrittiva ha indicato che il “peggior dolore” è diminuito da 64,29 (SD=28,13) a 39,70 (SD=32,11) dopo il periodo di trattamento. I partecipanti alla ricerca hanno sottolineato come il loro dolore, incluso il dolore cronico, “era praticamente scomparso dopo il programma di galleggiamento di 12 sessioni. Hanno menzionato ulteriormente come si sentivano rilassati, dormivano meglio e nel complesso erano più felici e più sani…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GENNAIO 2020

Terapia di galleggiante (tecnica di stimolazione ambientale ristretta) ha un effetto sul sonno?

Alcune terapie descritte all’interno della medicina alternativa e complementare sono pubblicizzate come promotrici del sonno, incluso il galleggiamento-REST (Restricted Environmental Stimulation Technique). Flotation-REST induce un profondo rilassamento attraverso l’isolamento sensoriale in una vasca piena d’acqua ed è plausibilmente segnalato per mitigare i problemi di insonnia, che sono stati costantemente associati a stress, preoccupazione e eccitazione…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2019

La terapia di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento migliora il sonno e il recupero delle prestazioni negli atleti

Diciannove atleti di sport di squadra maschi allenati (età: 21 ± 2 anni) hanno completato due prove separate da sette giorni; FLOAT, che includeva un’ora di recupero FLOAT dopo l’esercizio, e CON, che includeva un’ora di recupero passivo dopo l’esercizio. Campioni di cortisolo salivare sono stati raccolti prima e dopo l’esercizio e dopo il recupero. Il sonno è stato monitorato tramite actigrafia del polso. È stato riscontrato che FLOAT migliora significativamente le prestazioni di CMJ (p = 0,05), 10 m di sprint (p = 0,01) e 15 m di sprint (p = 0,05) con effetti da piccoli a moderati ( d = 0,21–0,68 ) per  tutte le misure di performance, eccetto CMJ ( poco chiaro ), rispetto a CON. I risultati mostrano anche soglie pressione-dolore significativamente più elevate in tutti i siti muscolari (p <0,01) e MS e PF inferiori 12 ore dopo FLOAT (p <0,05). Tutte le misure del sonno hanno prodotto effetti da piccoli a grandi ( d  = 0,20–0,87) con una qualità del sonno percepita significativamente maggiore (p = 0,001) per lo studio FLOAT rispetto al CON. Non ci sono state differenze significative e una dimensione dell'effetto banale tra le prove per i cambiamenti nella concentrazione di cortisolo . Conclusione Il Floating può rivelarsi un metodo efficace per il recupero dell'esercizio, migliorando gli aspetti delle prestazioni, la soglia pressione-dolore, MS e PF percepiti e la qualità del sonno.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2018

L'induzione del rilassamento e della consapevolezza interocettiva utilizzando la terapia di galleggiamento in individui con elevata sensibilità all'ansia

Utilizzando un disegno crossover all’interno del soggetto, 31 partecipanti con AS alta sono stati assegnati in modo casuale a sottoporsi a una sessione di 90 minuti di Floatation-REST oa una condizione di confronto esterocettiva. Le misure dell’affetto auto-riferito e della consapevolezza interocettiva sono state raccolte prima e dopo ogni sessione e la pressione sanguigna è stata misurata durante ogni sessione. Risultati Rispetto alla condizione di confronto, il Floatation-REST ha generato un significativo effetto ansiolitico caratterizzato dalla riduzione dell’ansia di stato e della tensione muscolare e dall’aumento delle sensazioni di rilassamento e serenità ( p <.001 per tutte le variabili). Riduzioni significative della pressione arteriosa sono state evidenti durante la sessione di galleggiamento e hanno raggiunto il punto più basso durante la fase diastole (riduzione media >12 mm Hg). L’ambiente galleggiante ha anche migliorato significativamente la consapevolezza e l’attenzione per le sensazioni cardiorespiratorie…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

MARZO 2016

Effetti promettenti del trattamento con flottazione-REST (tecnica di stimolazione ambientale ristretta) come intervento per il disturbo d'ansia generalizzato (GAD): uno studio pilota controllato randomizzato

Questo studio era uno studio randomizzato, a gruppi paralleli, non in cieco con un rapporto di allocazione 1:1 rispetto al gruppo di controllo in lista d’attesa ( n =  25) o a un trattamento di dodici sessioni con flottazione-REST ( n =  25). I criteri di inclusione erano: 18-65 anni e GAD (come definito da misure di autovalutazione). L’esito primario era la sintomatologia GAD e gli esiti secondari erano depressione, difficoltà del sonno, difficoltà di regolazione delle emozioni e consapevolezza. Le valutazioni sono state effettuate in tre punti temporali (basale, quattro settimane di trattamento, post-trattamento) e al follow-up di sei mesi. Le principali analisi dei dati sono state condotte con un MANOVA a due vie e test t aggiuntivi. Quarantasei partecipanti (trattamento, n =  24; controllo, n =  22) sono stati inclusi nelle analisi.  È stato riscontrato un significativo effetto di interazione Tempo x Gruppo per la sintomatologia GAD [ F (2,88)  = 2,93, p  < 0,001, η p 2 = 0,062]. Ulteriori analisi hanno mostrato che la sintomatologia GAD era significativamente ridotta per il gruppo di trattamento ( t ( 23)  = 4,47, p  < 0,001), ma non per il gruppo di controllo in lista d'attesa (t (21)  = 0,98, p  > .05), confrontando il punteggio basale con il punteggio post-trattamento. Per quanto riguarda il cambiamento clinico significativo, il 37% nel gruppo di trattamento ha raggiunto la remissione completa dopo il trattamento. Sono stati riscontrati effetti benefici significativi anche per le difficoltà del sonno, le difficoltà nella regolazione emotiva e la depressione, mentre il trattamento ha avuto effetti ambigui o inesistenti sulla preoccupazione patologica e sulla consapevolezza. Tutte le variabili di esito migliorate dopo il trattamento, ad eccezione della depressione, sono state mantenute a distanza di 6 mesi. Non sono stati riscontrati effetti negativi.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

OTTOBRE 2014

Effetti benefici del trattamento con isolamento sensoriale in vasca di galleggiamento come intervento sanitario preventivo - uno studio pilota controllato randomizzato

Sessantacinque partecipanti (14 uomini e 51 donne) che facevano tutti parte di un progetto di salute cooperativa avviato dalle loro singole aziende, sono stati randomizzati in un gruppo di controllo in lista d’attesa o in un gruppo di trattamento con vasca di galleggiamento dove hanno partecipato a un programma di sette settimane programma di galleggiamento con un totale di dodici sessioni di galleggiamento. Sono stati utilizzati questionari che misurano variabili psicologiche e fisiologiche come stress ed energia, depressione e ansia, ottimismo, dolore, stress, qualità del sonno, consapevolezza e grado di stati alterati di coscienza. I dati sono stati analizzati mediante MANOVA misto a due vie e ANOVA a misure ripetute. Risultati Lo stress, la depressione, l’ansia e il dolore peggiore erano significativamente diminuiti, mentre l’ottimismo e la qualità del sonno sono aumentati significativamente per il gruppo di galleggiamento-REST. Non sono stati osservati risultati significativi per il gruppo di controllo. C’era anche una correlazione significativa tra la consapevolezza nella vita quotidiana e il grado di stati alterati di coscienza durante il rilassamento nella vasca di galleggiamento…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2018

L'induzione del rilassamento e della consapevolezza interocettiva utilizzando la terapia di galleggiamento in individui con elevata sensibilità all'ansia

Utilizzando un disegno crossover all’interno del soggetto, 31 partecipanti con AS alta sono stati assegnati in modo casuale a sottoporsi a una sessione di 90 minuti di Floatation-REST oa una condizione di confronto esterocettiva. Le misure dell’affetto auto-riferito e della consapevolezza interocettiva sono state raccolte prima e dopo ogni sessione e la pressione sanguigna è stata misurata durante ogni sessione. Risultati Rispetto alla condizione di confronto, il Floatation-REST ha generato un significativo effetto ansiolitico caratterizzato dalla riduzione dell’ansia di stato e della tensione muscolare e dall’aumento delle sensazioni di rilassamento e serenità ( p <.001 per tutte le variabili). Riduzioni significative della pressione arteriosa sono state evidenti durante la sessione di galleggiamento e hanno raggiunto il punto più basso durante la fase diastole (riduzione media >12 mm Hg). L’ambiente galleggiante ha anche migliorato significativamente la consapevolezza e l’attenzione per le sensazioni cardiorespiratorie…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

MARZO 2016

Effetti promettenti del trattamento con flottazione-REST (tecnica di stimolazione ambientale ristretta) come intervento per il disturbo d'ansia generalizzato (GAD): uno studio pilota controllato randomizzato

Questo studio era uno studio randomizzato, a gruppi paralleli, non in cieco con un rapporto di allocazione 1:1 rispetto al gruppo di controllo in lista d’attesa ( n =  25) o a un trattamento di dodici sessioni con flottazione-REST ( n =  25). I criteri di inclusione erano: 18-65 anni e GAD (come definito da misure di autovalutazione). L’esito primario era la sintomatologia GAD e gli esiti secondari erano depressione, difficoltà del sonno, difficoltà di regolazione delle emozioni e consapevolezza. Le valutazioni sono state effettuate in tre punti temporali (basale, quattro settimane di trattamento, post-trattamento) e al follow-up di sei mesi. Le principali analisi dei dati sono state condotte con un MANOVA a due vie e test t aggiuntivi. Quarantasei partecipanti (trattamento, n =  24; controllo, n =  22) sono stati inclusi nelle analisi.  È stato riscontrato un significativo effetto di interazione Tempo x Gruppo per la sintomatologia GAD [ F (2,88)  = 2,93, p  < 0,001, η p 2 = 0,062]. Ulteriori analisi hanno mostrato che la sintomatologia GAD era significativamente ridotta per il gruppo di trattamento ( t ( 23)  = 4,47, p  < 0,001), ma non per il gruppo di controllo in lista d'attesa (t (21)  = 0,98, p  > .05), confrontando il punteggio basale con il punteggio post-trattamento. Per quanto riguarda il cambiamento clinico significativo, il 37% nel gruppo di trattamento ha raggiunto la remissione completa dopo il trattamento. Sono stati riscontrati effetti benefici significativi anche per le difficoltà del sonno, le difficoltà nella regolazione emotiva e la depressione, mentre il trattamento ha avuto effetti ambigui o inesistenti sulla preoccupazione patologica e sulla consapevolezza. Tutte le variabili di esito migliorate dopo il trattamento, ad eccezione della depressione, sono state mantenute a distanza di 6 mesi. Non sono stati riscontrati effetti negativi.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

OTTOBRE 2014

Effetti benefici del trattamento con isolamento sensoriale in vasca di galleggiamento come intervento sanitario preventivo - uno studio pilota controllato randomizzato

Sessantacinque partecipanti (14 uomini e 51 donne) che facevano tutti parte di un progetto di salute cooperativa avviato dalle loro singole aziende, sono stati randomizzati in un gruppo di controllo in lista d’attesa o in un gruppo di trattamento con vasca di galleggiamento dove hanno partecipato a un programma di sette settimane programma di galleggiamento con un totale di dodici sessioni di galleggiamento. Sono stati utilizzati questionari che misurano variabili psicologiche e fisiologiche come stress ed energia, depressione e ansia, ottimismo, dolore, stress, qualità del sonno, consapevolezza e grado di stati alterati di coscienza. I dati sono stati analizzati mediante MANOVA misto a due vie e ANOVA a misure ripetute. Risultati Lo stress, la depressione, l’ansia e il dolore peggiore erano significativamente diminuiti, mentre l’ottimismo e la qualità del sonno sono aumentati significativamente per il gruppo di galleggiamento-REST. Non sono stati osservati risultati significativi per il gruppo di controllo. C’era anche una correlazione significativa tra la consapevolezza nella vita quotidiana e il grado di stati alterati di coscienza durante il rilassamento nella vasca di galleggiamento…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2013

Gli effetti acuti della tecnica di stimolazione ambientale limitata del galleggiamento sul recupero dall'esercizio eccentrico massimale

Questo studio è stato eseguito per determinare se una sessione REST di galleggiamento di 1 ora aiuterebbe nel processo di recupero dopo estensioni e flessioni eccentriche massime del ginocchio. Ventiquattro studenti maschi non addestrati (23,29 ± 2,1 anni, 184,17 ± 6,85 cm, 85,16 ± 11,54 kg) hanno partecipato a uno studio incrociato randomizzato a misure ripetute. I partecipanti hanno completato 2 protocolli di esercizio e recupero: una sessione REST di galleggiamento di 1 ora e un controllo seduto di 1 ora (recupero passivo). Dopo il test della forza muscolare isometrica , i partecipanti erano affaticati dalle contrazioni muscolari isocinetiche eccentriche (50 ripetizioni a 60°·s -1 ) degli estensori e flessori del ginocchio non dominanti. Lattato sanguigno, glicemia, frequenza cardiaca, valutazione OMNI dello sforzo percepito per l’esercizio di resistenza (OMNI-RPE), dolore percepito, indolenzimento muscolare e forza isometrica sono stati raccolti prima dell’esercizio, dopo il trattamento e 24 e 48 ore dopo. Un’analisi multivariata della covarianza ha rilevato che il trattamento ha avuto un effetto principale significativo sul lattato nel sangue , mentre le successive analisi univariate della varianza hanno trovato un significato statistico con le misure del lattato nel sangue immediatamente successive al trattamento . I risultati indicano che il riposo di galleggiamento sembra avere un impatto significativo sul lattato nel sangue e sul dolore percepito rispetto a una sessione di recupero passivo di 1 ora in uomini sani non allenati. Nessuna differenza è stata trovata tra le condizioni per la forza muscolare, glicemia, dolori muscolari, frequenza cardiaca o OMNI-RPE. Flotation REST può essere utilizzato per atleti ricreativi e professionisti per aiutare a ridurre i livelli di lattato nel sangue dopo l’esercizio eccentrico…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2011

Prevenzione del congedo per malattia per chi soffre di stress elevato e sindrome da burnout: uno studio pilota che combina psicoterapia e vasca di galleggiamento

Lo scopo del presente studio pilota era quello di ottenere informazioni se un programma di trattamento combinato di 10 settimane con rilassamento in una vasca di galleggiamento e successive sessioni psicoterapeutiche, possa essere benefico per le persone che soffrono di un elevato carico di stress e di “sindrome da burnout”. Hanno preso parte allo studio quattro donne e due uomini di età compresa tra 33 e 57 anni. A tutti loro è stata diagnosticata la possibilità di un congedo per malattia e di ?sindrome da burn-out? con sintomi di affaticamento e problemi nell’organizzare la vita quotidiana. Tutti i clienti hanno partecipato al programma di trattamento di 10 settimane composto da trattamenti di galleggiamento-REST (Restricted Environmental Stimulation Technique) e terapia conversazionale con uno psicologo. Durante il programma di trattamento hanno continuato il loro lavoro abituale, ma hanno potuto assentarsi per 4 ore settimanali per partecipare ai trattamenti. I risultati hanno rivelato una significativa diminuzione del grado di depressione e ansia e un aumento della visione positiva della vita. C’è stata anche una significativa diminuzione dell’estensione delle aree dolorose e una significativa diminuzione della loro peggiore intensità di dolore sperimentata. Dopo il periodo di cura, tutti hanno continuato a lavorare e non è stato necessario il congedo per malattia. La conclusione è che questo programma di trattamento combinato è promettente e dovrebbe essere ulteriormente valutato in uno studio di controllo randomizzato…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

AGOSTO 2009

Trattare il dolore correlato allo stress con la tecnica di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento: ci sono differenze tra uomini e donne?

Lo scopo del presente studio era di esplorare, per la prima volta, le differenze di sesso tra i pazienti con diagnosi di dolore correlato allo stress prima e dopo il trattamento con tecnica di stimolazione ambientale ristretta al galleggiamento (REST), somministrato 12 volte durante sette settimane. Il presente studio ha incluso 88 pazienti (69 donne, 19 uomini) provenienti da tre diversi studi (analisi post hoc). A loro era stato diagnosticato da un medico un dolore da tensione muscolare cronico correlato allo stress. Le analisi hanno indicato che il trattamento di Floatating-REST ha avuto effetti benefici su stress, ansia, depressione, qualità del sonno e dolore e che c’erano poche differenze di sesso. Le donne erano più depresse degli uomini prima del trattamento, ma dopo il trattamento non c’era differenza tra i sessi. Tuttavia, c’era una differenza sessuale nella capacità di sopportare il dolore indotto sperimentalmente, suggerendo che gli uomini mostravano una maggiore resistenza sia prima che dopo il trattamento di Floatating-REST. I risultati hanno anche mostrato, per la prima volta, che entrambi i sessi hanno migliorato la loro capacità di sopportare il dolore indotto sperimentalmente (punteggi più alti per la soglia del dolore superiore) dopo il successo del trattamento del dolore con Floatating-REST…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DICEMBRE 2013

Gli effetti acuti della tecnica di stimolazione ambientale limitata del galleggiamento sul recupero dall'esercizio eccentrico massimale

Questo studio è stato eseguito per determinare se una sessione REST di galleggiamento di 1 ora aiuterebbe nel processo di recupero dopo estensioni e flessioni eccentriche massime del ginocchio. Ventiquattro studenti maschi non addestrati (23,29 ± 2,1 anni, 184,17 ± 6,85 cm, 85,16 ± 11,54 kg) hanno partecipato a uno studio incrociato randomizzato a misure ripetute. I partecipanti hanno completato 2 protocolli di esercizio e recupero: una sessione REST di galleggiamento di 1 ora e un controllo seduto di 1 ora (recupero passivo). Dopo il test della forza muscolare isometrica , i partecipanti erano affaticati dalle contrazioni muscolari isocinetiche eccentriche (50 ripetizioni a 60°·s -1 ) degli estensori e flessori del ginocchio non dominanti. Lattato sanguigno, glicemia, frequenza cardiaca, valutazione OMNI dello sforzo percepito per l’esercizio di resistenza (OMNI-RPE), dolore percepito, indolenzimento muscolare e forza isometrica sono stati raccolti prima dell’esercizio, dopo il trattamento e 24 e 48 ore dopo. Un’analisi multivariata della covarianza ha rilevato che il trattamento ha avuto un effetto principale significativo sul lattato nel sangue , mentre le successive analisi univariate della varianza hanno trovato un significato statistico con le misure del lattato nel sangue immediatamente successive al trattamento . I risultati indicano che il riposo di galleggiamento sembra avere un impatto significativo sul lattato nel sangue e sul dolore percepito rispetto a una sessione di recupero passivo di 1 ora in uomini sani non allenati. Nessuna differenza è stata trovata tra le condizioni per la forza muscolare, glicemia, dolori muscolari, frequenza cardiaca o OMNI-RPE. Flotation REST può essere utilizzato per atleti ricreativi e professionisti per aiutare a ridurre i livelli di lattato nel sangue dopo l’esercizio eccentrico…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

GIUGNO 2011

Prevenzione del congedo per malattia per chi soffre di stress elevato e sindrome da burnout: uno studio pilota che combina psicoterapia e vasca di galleggiamento

Lo scopo del presente studio pilota era quello di ottenere informazioni se un programma di trattamento combinato di 10 settimane con rilassamento in una vasca di galleggiamento e successive sessioni psicoterapeutiche, possa essere benefico per le persone che soffrono di un elevato carico di stress e di “sindrome da burnout”. Hanno preso parte allo studio quattro donne e due uomini di età compresa tra 33 e 57 anni. A tutti loro è stata diagnosticata la possibilità di un congedo per malattia e di ?sindrome da burn-out? con sintomi di affaticamento e problemi nell’organizzare la vita quotidiana. Tutti i clienti hanno partecipato al programma di trattamento di 10 settimane composto da trattamenti di galleggiamento-REST (Restricted Environmental Stimulation Technique) e terapia conversazionale con uno psicologo. Durante il programma di trattamento hanno continuato il loro lavoro abituale, ma hanno potuto assentarsi per 4 ore settimanali per partecipare ai trattamenti. I risultati hanno rivelato una significativa diminuzione del grado di depressione e ansia e un aumento della visione positiva della vita. C’è stata anche una significativa diminuzione dell’estensione delle aree dolorose e una significativa diminuzione della loro peggiore intensità di dolore sperimentata. Dopo il periodo di cura, tutti hanno continuato a lavorare e non è stato necessario il congedo per malattia. La conclusione è che questo programma di trattamento combinato è promettente e dovrebbe essere ulteriormente valutato in uno studio di controllo randomizzato…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

AGOSTO 2009

Trattare il dolore correlato allo stress con la tecnica di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento: ci sono differenze tra uomini e donne?

Lo scopo del presente studio era di esplorare, per la prima volta, le differenze di sesso tra i pazienti con diagnosi di dolore correlato allo stress prima e dopo il trattamento con tecnica di stimolazione ambientale ristretta al galleggiamento (REST), somministrato 12 volte durante sette settimane. Il presente studio ha incluso 88 pazienti (69 donne, 19 uomini) provenienti da tre diversi studi (analisi post hoc). A loro era stato diagnosticato da un medico un dolore da tensione muscolare cronico correlato allo stress. Le analisi hanno indicato che il trattamento di Floatating-REST ha avuto effetti benefici su stress, ansia, depressione, qualità del sonno e dolore e che c’erano poche differenze di sesso. Le donne erano più depresse degli uomini prima del trattamento, ma dopo il trattamento non c’era differenza tra i sessi. Tuttavia, c’era una differenza sessuale nella capacità di sopportare il dolore indotto sperimentalmente, suggerendo che gli uomini mostravano una maggiore resistenza sia prima che dopo il trattamento di Floatating-REST. I risultati hanno anche mostrato, per la prima volta, che entrambi i sessi hanno migliorato la loro capacità di sopportare il dolore indotto sperimentalmente (punteggi più alti per la soglia del dolore superiore) dopo il successo del trattamento del dolore con Floatating-REST…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

FEBBRAIO 2007

Terapia di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento (REST) come strumento di gestione dello stress: una meta-analisi

In questo studio abbiamo studiato il valore della terapia di stimolazione ambientale ristretta di galleggiamento (REST) come strumento di gestione dello stress. Ci siamo concentrati sugli effetti fisiologici del RIPOSO, sulla sua influenza sul benessere e sulle prestazioni. Ventisette studi pubblicati in 25 articoli o capitoli di libri sono stati inclusi in una meta-analisi. Il numero totale dei partecipanti è stato di 449, con un’età media di 29 anni (tra i 20 ei 45 anni). Il 64% era di sesso maschile e il 36% di sesso femminile. I risultati hanno mostrato che il REST ha effetti positivi sulla fisiologia (p. es., livelli più bassi di cortisolo, pressione sanguigna più bassa), sul benessere e sulle prestazioni. La dimensione dell’effetto medio pre-post e la dimensione dell’effetto del gruppo di controllo randomizzato complessivo erano relativamente forti…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

MAGGIO 2002

Terapia di stimolazione ambientale limitata del fumo: uno studio parametrico

Diversi studi hanno dimostrato che la terapia di stimolazione ambientale ristretta (REST) è una tecnica efficace nell’intervento contro il fumo. La procedura più comune è stata di 24 ore in una camera buia e silenziosa; in diversi casi, i messaggi progettati per facilitare la cessazione del fumo sono stati presentati ogni poche ore tramite un citofono. Questo studio ha variato parametricamente le sessioni REST della camera da 12 ore contro 24 e quattro programmi di presentazione dei messaggi (presentazione in massa, distribuita o su richiesta di cinque messaggi e una condizione di assenza di messaggi). Un nono gruppo di soggetti volontari ha trascorso cinque sessioni di un’ora in una vasca di galleggiamento REST. In questa condizione, durante la prima sessione non è stato presentato alcun messaggio; un messaggio è stato dato durante ciascuna delle tre sessioni successive; e due messaggi sono stati dati nell’ultima sessione. I precedenti risultati di efficacia terapeutica sono stati confermati per il REST da camera, con follow-up a 3 e 12 mesi che mostrano rispettivamente una riduzione del 51% e del 35% e un’astinenza del 34% e del 21%. Il gruppo di messaggi distribuiti nelle 24 ore, che rappresenta la tecnica modale, ha mostrato un tasso medio di riduzione del 51% e un tasso di astinenza del 36% un anno dopo il trattamento.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DAL 1960 A OGGI

Raccolta di pubblicazioni di floating clinico dal 1960 a oggi per assistere ricercatori e medici in tutte le discipline.

La storia del Floating-REST (terapia di stimolazione ambientale ridotta) risale agli anni ’50, quando i dott. Jay Shurley e John Lilly del National Institute of Mental Health si interessarono a capire come il cervello umano avrebbe risposto a un ambiente privo di input sensoriali esterni. L’ambiente galleggiante riduce sistematicamente al minimo gli input sensoriali esterni al sistema nervoso, inclusi i segnali provenienti dai canali visivo, uditivo, olfattivo, gustativo, termico, tattile, vestibolare, gravitazionale e propriocettivo. Dalla sua scoperta, sono state pubblicate numerose pubblicazioni che esplorano i potenziali benefici terapeutici del galleggiamento. L’osservazione più coerente fino ad oggi è stata una significativa riduzione dei livelli di stress soggettivo e un aumento del rilassamento misurato dal pre al post-galleggio. In concomitanza con questi risultati soggettivi, è stato anche riportato che il galleggiamento riduce la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e i livelli di cortisolo. Una meta-analisi pubblicata nel 2005 ha rilevato un’ampia dimensione dell’effetto complessivo per la riduzione dello stress, con la maggior parte degli studi precedenti focalizzati su popolazioni sane.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

FEBBRAIO 2007

Terapia di stimolazione ambientale limitata al galleggiamento (REST) come strumento di gestione dello stress: una meta-analisi

In questo studio abbiamo studiato il valore della terapia di stimolazione ambientale ristretta di galleggiamento (REST) come strumento di gestione dello stress. Ci siamo concentrati sugli effetti fisiologici del RIPOSO, sulla sua influenza sul benessere e sulle prestazioni. Ventisette studi pubblicati in 25 articoli o capitoli di libri sono stati inclusi in una meta-analisi. Il numero totale dei partecipanti è stato di 449, con un’età media di 29 anni (tra i 20 ei 45 anni). Il 64% era di sesso maschile e il 36% di sesso femminile. I risultati hanno mostrato che il REST ha effetti positivi sulla fisiologia (p. es., livelli più bassi di cortisolo, pressione sanguigna più bassa), sul benessere e sulle prestazioni. La dimensione dell’effetto medio pre-post e la dimensione dell’effetto del gruppo di controllo randomizzato complessivo erano relativamente forti…

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

MAGGIO 2002

Terapia di stimolazione ambientale limitata del fumo: uno studio parametrico

Diversi studi hanno dimostrato che la terapia di stimolazione ambientale ristretta (REST) è una tecnica efficace nell’intervento contro il fumo. La procedura più comune è stata di 24 ore in una camera buia e silenziosa; in diversi casi, i messaggi progettati per facilitare la cessazione del fumo sono stati presentati ogni poche ore tramite un citofono. Questo studio ha variato parametricamente le sessioni REST della camera da 12 ore contro 24 e quattro programmi di presentazione dei messaggi (presentazione in massa, distribuita o su richiesta di cinque messaggi e una condizione di assenza di messaggi). Un nono gruppo di soggetti volontari ha trascorso cinque sessioni di un’ora in una vasca di galleggiamento REST. In questa condizione, durante la prima sessione non è stato presentato alcun messaggio; un messaggio è stato dato durante ciascuna delle tre sessioni successive; e due messaggi sono stati dati nell’ultima sessione. I precedenti risultati di efficacia terapeutica sono stati confermati per il REST da camera, con follow-up a 3 e 12 mesi che mostrano rispettivamente una riduzione del 51% e del 35% e un’astinenza del 34% e del 21%. Il gruppo di messaggi distribuiti nelle 24 ore, che rappresenta la tecnica modale, ha mostrato un tasso medio di riduzione del 51% e un tasso di astinenza del 36% un anno dopo il trattamento.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

DAL 1960 A OGGI

Raccolta di pubblicazioni di floating clinico dal 1960 a oggi per assistere ricercatori e medici in tutte le discipline.

La storia del Floating-REST (terapia di stimolazione ambientale ridotta) risale agli anni ’50, quando i dott. Jay Shurley e John Lilly del National Institute of Mental Health si interessarono a capire come il cervello umano avrebbe risposto a un ambiente privo di input sensoriali esterni. L’ambiente galleggiante riduce sistematicamente al minimo gli input sensoriali esterni al sistema nervoso, inclusi i segnali provenienti dai canali visivo, uditivo, olfattivo, gustativo, termico, tattile, vestibolare, gravitazionale e propriocettivo. Dalla sua scoperta, sono state pubblicate numerose pubblicazioni che esplorano i potenziali benefici terapeutici del galleggiamento. L’osservazione più coerente fino ad oggi è stata una significativa riduzione dei livelli di stress soggettivo e un aumento del rilassamento misurato dal pre al post-galleggio. In concomitanza con questi risultati soggettivi, è stato anche riportato che il galleggiamento riduce la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e i livelli di cortisolo. Una meta-analisi pubblicata nel 2005 ha rilevato un’ampia dimensione dell’effetto complessivo per la riduzione dello stress, con la maggior parte degli studi precedenti focalizzati su popolazioni sane.

La pubblicazione della ricerca è in lingua originale ma è possibile tradurla in italiano. Per attivare la traduzione, una volta caricata la pagina, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della pagina. Quindi fai clic su Traduci in [lingua].

Sei pronta a vivere
un'esperienza straordinaria?

RITORNA ALLA PAGINA Floating THERAPY

Sei pronta a vivere un'esperienza
unica?

RITORNA ALLA PAGINA
FLOATING THERAPY

Le origini del floating

un intuizione nata settant'anni fa

Le origini
del floating

un intuizione nata settant'anni fa

Forse adesso ti starai domandando.
Ma da dove arriva il Floating?

Contrariamente a quello che potresti pensare, non si tratta di una pratica di recente invenzione, anche se ancora poco conosciuta in Italia. Al contrario, dietro ci sono decenni di prove ed esperimenti che hanno permesso di scoprirne via via tutti i benefici.

Il primo a sperimentare il galleggiamento e la deprivazione sensoriale è stato un medico e psicanalista americano, il dottor Dr. John C. Lilly, che negli anni 50 studiava gli stati alterati di coscienza e voleva capire gli effetti sul cervello umano dell’assenza di stimoli esterni.

Per le sue ricerche mise a punto una vasca, cercando di creare la condizione di deprivazione sensoriale. E, sperimentandola su se stesso, presto ne colse i benefici, anche se l’uso del floating rimase per almeno due decenni confinato nei laboratori di ricerca scientifica.

Solo a partire dagli anni Settanta, infatti, si iniziò a pensare di utilizzare il floating nel settore del benessere, grazie a vasche moderne nella progettazione e nel design.
E nacquero così i primi centri per il Floating. Da allora molti studi scientifici hanno confermato gli effetti positivi del Floating, che oggi dagli Usa ha iniziato a diffondersi in tutto il mondo.

Forse adesso ti stai chiedendo. Ma da dove arriva il Floating?

Contrariamente a quello che potresti pensare, non si tratta di una pratica di recente invenzione, anche se ancora poco conosciuta in Italia. Al contrario, dietro ci sono decenni di prove ed esperimenti che hanno permesso di scoprirne via via tutti i benefici.

Il primo a sperimentare il galleggiamento e la deprivazione sensoriale è stato un medico e psicanalista americano, il dottor Dr. John C. Lilly, che negli anni 50 studiava gli stati alterati di coscienza e voleva capire gli effetti sul cervello umano dell’assenza di stimoli esterni.

Per le sue ricerche mise a punto una vasca, cercando di creare la condizione di deprivazione sensoriale. E, sperimentandola su se stesso, presto ne colse i benefici, anche se l’uso del floating rimase per almeno due decenni confinato nei laboratori di ricerca scientifica.

Solo a partire dagli anni Settanta, infatti, si iniziò a pensare di utilizzare il floating nel settore del benessere, grazie a vasche moderne nella progettazione e nel design. E nacquero così i primi centri per il Floating. Da allora molti studi scientifici hanno confermato gli effetti positivi del Floating, che oggi dagli Usa ha iniziato a diffondersi in tutto il mondo.
CALMAMENTE FLOATING THERAPY

È la tua prima volta?
Ecco tutte le risposte alle tue domande.

Una seduta di Floating può durare 60 o 90 minuti. Dipende da quale sessione scegli di acquistare. Ma devi sempre considerare almeno i 30 minuti in più del momento relax in cui potrai recuperare lentamente dopo l’uscita dalla vasca di galleggiamento, fare una doccia calda e degustare una tisana rilassante.

L’unica cosa che ti occorre è il costume da bagno che userai nella vasca e la voglia di viverti appieno questa esperienza. Il resto: accapatoio, asciugamani, shampoo, bagnoschiuma, ciabatte e tappi per le orecchie monouso, asciugacapelli, te li forniamo noi. Al tuo arrivo riceverai il tuo Kit SPA. Naturalmente se hai delle esigenze particolari, puoi portare con te quello che ti serve per lavarti, asciugarti, pettinarti o altro.

Certamente: dopo ogni seduta la vasca viene completamente svuotata e igienizzata prima della seduta successiva. Il ricambio d’acqua è continuo. Considera, inoltre, che l’alta concentrazione di sale è una barriera perfetta contro la proliferazione di virus, batteri e funghi: un ambiente così salato è nemico di pressoché qualsiasi forma di vita, come accade nel Mar Morto, che ha una percentuale di sale “solo” del 23%.

No, al contrario. Il sale di Epsom ha effetti emollienti su pelle e capelli. Però dovrai comunque effettuare una doccia alla fine della sessione di galleggiamento.

Te lo sconsigliamo perché la presenza del sale ti farebbe sentire molto dolore. Se hai ferite aperte o ulcere, evita il floating.

Certamente. Vicino alla vasca c’è un pulsante citofonico con il quale, in qualsiasi momento, puoi chiedere l’interruzione della seduta. 

Assolutamente no. L’alta percentuale di sale impedisce al corpo di affondare in qualsiasi situazione: è un principio fisico. Inoltre, l’acqua non è profonda più di 25 cm. Per tenere il viso fuori dall’acqua potrai utilizzare, se vorrai, un apposito cuscino galleggiante. A protezione delle orecchie ti vengono forniti degli appositi tappi monouso.

Sì e porta notevoli benefici, alleviando le tensioni e i dolori dovuti al peso della pancia e permettendo alla futura mamma di assorbire tanto, benefico magnesio. Non ci sono controindicazioni, a meno che tu non stia vivendo una gravidanza difficile. In questo caso chiedi prima al tuo medico. Tuttavia è necessario, per non dire obbligatorio, che tu abbia un consenso scritto da parte del tuo ginecologo e che lo esibisca in recption al tuo arrivo a Calmamente.

No. Lo spirito della deprivazione sensoriale è proprio quello di eliminare qualsiasi stimolo esterno e la presenza di un’altra persona avrebbe l’effetto contrario.

L’acqua è mantenuta ad una temperatura costante di 34,8 gradi centigradi, la stessa del corpo umano perché il fisico non deve percepire nessuna differenza tra sé e l’ambiente circostante. Non sentirai né caldo né freddo.

Proprio per il fatto che le vasche chiuse possono generare una sgradevole sensazione claustrofobica, abbiamo scelto di realizzare una floating room con vasca aperta. Questo per noi ha si  comportato uno sforzo maggiore per realizzare un’intera stanza attrezzata per la deprivazione sensoriale, ma in questo modo possiamo permettere a tutti di vivere un’esperienza incredibile senza paure o incertezze e in tutta sicurezza.

Certamente. Il Floating è consigliato anche per chi pratica sport, sia a livello dilettantistico che agonistico perché combatte le contratture e i dolori muscolari e articolari, aiuta a recuperare più velocemente e distende la colonna vertebrale. Inoltre è fonte di energia, di motivazione e determinazione supplementari. L’assorbimento del magnesio, infine, è utilissimo prima di una gara.

Dovrai toglierle prima di entrare nella vasca per via della presenza del sale, ma non ti preoccupare: starai tutto il tempo al buio, quindi durante la seduta non ti serviranno.

Può stupirti ma la risposta è sì perché può aiutarti anche guarire. Se invece sei in uno stato febbrile ti sconsigliamo vivamente il floating.

CALMAMENTE FLOATING THERAPY

È la tua prima volta?
Ecco tutte le risposte
alle tue domande.

Una seduta di Floating può durare 60 o 90 minuti. Dipende da quale sessione scegli di acquistare. Ma devi sempre considerare almeno i 30 minuti in più del momento relax in cui potrai recuperare lentamente dopo l’uscita dalla vasca di galleggiamento, fare una doccia calda e degustare una tisana rilassante.

L’unica cosa che ti occorre è il costume da bagno che userai nella vasca e la voglia di viverti appieno questa esperienza. Il resto: accapatoio, asciugamani, shampoo, bagnoschiuma, ciabatte e tappi per le orecchie monouso, asciugacapelli, te li forniamo noi. Al tuo arrivo riceverai il tuo Kit SPA. Naturalmente se hai delle esigenze particolari, puoi portare con te quello che ti serve per lavarti, asciugarti, pettinarti o altro.

Certamente: dopo ogni seduta la vasca viene completamente svuotata e igienizzata prima della seduta successiva. Il ricambio d’acqua è continuo. Considera, inoltre, che l’alta concentrazione di sale è una barriera perfetta contro la proliferazione di virus, batteri e funghi: un ambiente così salato è nemico di pressoché qualsiasi forma di vita, come accade nel Mar Morto, che ha una percentuale di sale “solo” del 23%.

No, al contrario. Il sale di Epsom ha effetti emollienti su pelle e capelli. Però dovrai comunque effettuare una doccia alla fine della sessione di galleggiamento.

Te lo sconsigliamo perché la presenza del sale ti farebbe sentire molto dolore. Se hai ferite aperte o ulcere, evita il floating.

Certamente. Vicino alla vasca c’è un pulsante citofonico con il quale, in qualsiasi momento, puoi chiedere l’interruzione della seduta. 

Assolutamente no. L’alta percentuale di sale impedisce al corpo di affondare in qualsiasi situazione: è un principio fisico. Inoltre, l’acqua non è profonda più di 25 cm. Per tenere il viso fuori dall’acqua potrai utilizzare, se vorrai, un apposito cuscino galleggiante. A protezione delle orecchie ti vengono forniti degli appositi tappi monouso.

Sì e porta notevoli benefici, alleviando le tensioni e i dolori dovuti al peso della pancia e permettendo alla futura mamma di assorbire tanto, benefico magnesio. Non ci sono controindicazioni, a meno che tu non stia vivendo una gravidanza difficile. In questo caso chiedi prima al tuo medico. Tuttavia è necessario, per non dire obbligatorio, che tu abbia un consenso scritto da parte del tuo ginecologo e che lo esibisca in recption al tuo arrivo a Calmamente.

No. Lo spirito della deprivazione sensoriale è proprio quello di eliminare qualsiasi stimolo esterno e la presenza di un’altra persona avrebbe l’effetto contrario.

L’acqua è mantenuta ad una temperatura costante di 34,8 gradi centigradi, la stessa del corpo umano perché il fisico non deve percepire nessuna differenza tra sé e l’ambiente circostante. Non sentirai né caldo né freddo.

Proprio per il fatto che le vasche chiuse possono generare una sgradevole sensazione claustrofobica, abbiamo scelto di realizzare una floating room con vasca aperta. Questo per noi ha si  comportato uno sforzo maggiore per realizzare un’intera stanza attrezzata per la deprivazione sensoriale, ma in questo modo possiamo permettere a tutti di vivere un’esperienza incredibile senza paure o incertezze e in tutta sicurezza.

Certamente. Il Floating è consigliato anche per chi pratica sport, sia a livello dilettantistico che agonistico perché combatte le contratture e i dolori muscolari e articolari, aiuta a recuperare più velocemente e distende la colonna vertebrale. Inoltre è fonte di energia, di motivazione e determinazione supplementari. L’assorbimento del magnesio, infine, è utilissimo prima di una gara.

Dovrai toglierle prima di entrare nella vasca per via della presenza del sale, ma non ti preoccupare: starai tutto il tempo al buio, quindi durante la seduta non ti serviranno.

Può stupirti ma la risposta è sì perché può aiutarti anche guarire. Se invece sei in uno stato febbrile ti sconsigliamo vivamente il floating.

woman transparent 2
CALMAMENTE Garanzia 100 per cento
Benessere psico-fisico garantito al 100%
Soddisfatti o rimborsati a fine seduta.

Siamo talmente sicuri dei nostri servizi e della preparazione del nostro staff che ti rimborsiamo immediatamente l’intero importo speso qualora non dovessimo riuscire a mantenere la nostra promessa di benessere e relax.

Prendi la vita senza fretta. Dedicati il giusto tempo
con rinfrescanti sensazioni di pace.

CALMAMENTE Garanzia 100 per cento
Benessere psico-fisico
garantito al 100%
Soddisfatti o rimborsati
a fine seduta.

Siamo talmente sicuri dei nostri servizi e della preparazione del nostro staff che ti rimborsiamo immediatamente l’intero importo speso qualora non dovessimo riuscire a mantenere la nostra promessa di benessere e relax.

woman transparent 2

Prendi la vita senza fretta.
Dedicati il giusto tempo
con rinfrescanti
sensazioni di pace.

Resta sempre aggiornata,
seguici sui nostri canali social

Resta sempre aggiornata,
seguici sui nostri social

calmRisorsa 1@500x 8 e1578413962352

Iscriviti alla Calmamente newsletter
Ricevi rilassanti notizie dal mondo del benessere di corpo e mente, promozioni e offerte per rilassarti di più.

Via degli ulivi, 3
76121 Barletta (BT)
Tel. +39 0883 891225
info@calmamentebenessere.it

calmRisorsa 1@500x 8 e1578413962352
Iscriviti alla Calmamente newsletter
Ricevi rilassanti notizie dal mondo del benessere di corpo e mente,
promozioni e offerte per rilassarti di più.

Via degli ulivi, 3
76121 Barletta (BT)
Tel. +39 0883 891225
info@calmamentebenessere.it

    Contattaci su Whatsapp