Blog

Cromoterapia: come funziona e quali benefici dona

La cromoterapia è una sorta di trattamento a base di colori che va ad agire profondamente sul nostro benessere psicofisico.

Negli ultimi anni si sente sempre più parlare di multisensorialità per quanto riguarda i trattamenti e la guarigione psicofisica. Con questo termine ci si riferisce infatti a un approccio olistico alla guarigione, ovvero che coinvolge tutta la persona.

Noi di Calmamente crediamo che la guarigione e di conseguenza la vera salute passi attraverso i cinque sensi e anche la mente, ed è per questo che nei nostri trattamenti multisensoriali, ai massaggi rilassanti integriamo con successo anche aromaterapia e cromoterapia. 

Curioso di conoscere conoscere la storia, gli utilizzi e le virtù sorprendenti della cromoterapia? E allora iniziamo!

Cos’è la cromoterapia?

Secondo la teoria della cromoterapia, il corpo umano è costituito principalmente da colori.

I colori creano il corpo, stimolano il corpo e sono direttamente responsabili del corretto funzionamento dei diversi sistemi che compongono il nostro organismo. 

Ogni organo e arto ha la sua tonalità caratteristica. Ogni organo, cellula e atomo è fatto di energia e ogni forma ha la sua frequenza o energia vibrazionale.

La frequenza di queste tonalità vibra e risuona con ciascuno dei nostri organi e dei nostri centri energetici. Ed è quando le varie sezioni del corpo si discostano da queste vibrazioni tipiche attese che si può osservare come il corpo non funzioni correttamente.

La cromoterapia è quindi l’uso dello spettro visibile, o luce colorata, per il trattamento degli squilibri energetici fisici, mentali e spirituali che di regola accompagnano i vari stati di malessere.

È una delle tecniche più complete e dirette per il trattamento dei malesseri, oltre ad essere forse la meno invasiva in assoluto! 

Ti basterà infatti sdraiarti o sederti e lasciarti avvolgere dalla tonalità selezionata dai nostri esperti perché gli effetti possano essere percepiti, spesso anche molto rapidamente. 

Proprio per la sua semplicità e capacità di dare sollievo immediato, la cromoterapia viene spesso usata come supporto per terapie prolungate nel tempo o trattamenti più impegnativi.

Quando è nata la cromoterapia?

La pratica della cromoterapia è nota fin dall’antico Egitto.

Secondo le dottrine mistiche tradizionali, gli egiziani e più tardi gli antichi greci utilizzavano a scopo terapeutico cristalli e unguenti colorati, minerali e pietre preziose, oltre a dipingere le pareti dei luoghi di cura con colori coadiuvanti.

Il medico, filosofo e matematico persiano Avicenna aveva messo in relazione i colori con la condizione fisica del corpo, creando una vera e propria mappa a uso del terapeuta, ad esempio suggerendo il blu nel caso di ferite ed emorragie per rallentare l’afflusso di sangue. 

In India, la tradizione ayurvedica attribuisce a ogni chakra un colore, e la guarigione o il superamento di determinati blocchi fisici o psicologici dipende dall’allineamento e dall’equilibrio di questi colori.

Nell’antica Cina le pareti della camera del malato venivano coperte all’occorrenza con drappi di colori consoni alla guarigione, quali il giallo per dare sollievo all’intestino e aiutare la digestione e il violetto per alleviare gli attacchi epilettici.

Anche nella storia recente abbiamo studiosi della cromoterapia, tra i quali l’italiano Antonino Sciascia e il danese Niels Finsen, premio Nobel nel 1903 per i suoi studi sulla fototerapia nella cura della tubercolosi.

Come funziona la cromoterapia?

Potrebbe sembrarti strano ma i colori sono tutti, in qualche modo, vibrazioni di energia.

Ogni fotone del colore ha infatti una lunghezza d’onda e una frequenza uniche e il nostro corpo rileva e risponde più o meno positivamente a queste onde. Di conseguenza, ogni colore carica le cellule del nostro corpo in modo diverso. 

Tra un attimo scoprirai tutto più nel dettaglio ma per cominciare ti basti sapere che ogni tonalità ci offre una diversa quantità di energia, che si manifesta come creatività, ispirazione, felicità o energia. 

La cromoterapia può quindi aiutarti a rilassarti, liberare la tua mente dalla preoccupazione e dalla tensione e darti  un buon riposo notturno. Gli effetti a lungo termine riguardano anche un miglioramento dell’umore generale, una maggiore immaginazione e creatività e un incremento della capacità di concentrazione.

La cromoterapia ha molti usi basati sull’esperienza naturale e sensoriale e l’impatto che avrà sul tuo benessere dipende dalle tonalità di colore utilizzate.

Questo approccio alla guarigione attraverso i colori, una volta sperimentato, non finisce una volta usciti dal nostro centro, ma potrai portarlo con te e notare gli stessi vantaggi quando lo incorporerai nel tuo guardaroba, nell’arredamento della casa e persino nella tua cucina. 

Quali colori vengono usati nella cromoterapia?

Per ogni squilibrio energetico o fisico c’è un colore in grado di fornire benessere con effetti percepibili immediatamente.

Ognuno dei nostri addetti al benessere valuterà quale sia il più adatto alle tue necessità, ma per darti un quadro generale ecco alcuni dei colori più utilizzati e le loro proprietà:

  • Rosso: È stimolante perché aumenta la circolazione sanguigna, con effetti benefici sull’energia fisica e mentale
  • Arancione: oltre a essere un colore che stimola il benessere emotivo, l’arancione incoraggia la comunicazione e darà un boost alla tua creatività. È anche motivante e aiuta a superare gli ostacoli mentali
  • Giallo: è una tonalità associata al lato sinistro del cervello, quello comunemente detto intellettuale. È considerato un colore protettivo e generatore di allegria, ottimismo e immaginazione
  • Verde: da sempre il colore della Natura, è associato alla speranza, alla rigenerazione e all’equilibrio. È un colore rilassante che favorisce la concentrazione
  • Blu: un colore calmante e che induce moderazione e pacatezza, aiutare il rilassamento e migliorare la qualità del sonno.

Conclusioni

Secondo un interessante studio condotto da Samina T. Yousuf Azeemi e S. Mohsin Raza, autori di svariati studi critici sugli effetti della cromoterapia, le tonalità dello spettro visibile costituito da rossi, verdi, blu e loro derivati forniscono l’energia di guarigione richiesta dal corpo.

La sessione di massaggio abbinata al trattamento cromoterapico ti lascerà con la mente in pace, l’umore migliorato e il corpo più radicato nel presente, più sciolto e più rilassato, non importa quanto tu fossi stressato prima del trattamento. È come un weekend alle Bahamas compresso in un’ora!

Ti va di provare subito questo sorprendente trattamento? Allora vieni a trovarci! Ci troviamo in via degli ulivi 3, 76121 Barletta (BT). Oppure scrivici: saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Contattaci su Whatsapp